Emergenza coronavirus: L’apicoltura è essenziale

“…..Anche i titolari di un solo alveare, pertanto, poiché sono tenuti a rispettare tutte le regole vigenti – a cominciare dalla denuncia di possesso degli alveari e loro iscrizione alla Banca Dati dell’Anagrafe Apistica Nazionale, con questo concorrendo all’espressione di una attività agricola, in tal caso appunto l’Apicoltura – sono a buon diritto partecipi di un’attività essenziale a prescindere dalla dimensione dell’impresa. Un’attività, peraltro, che la legge italiana definisce inequivocabilmente “come di interesse nazionale utile per la conservazione dell’ambiente naturale, dell’ecosistema e dell’agricoltura”.

Continua a leggere:

http://www.federapi.biz/index.php?option=com_content&task=view&id=1488&Itemid=1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *